Il pavimento pelvico è l’insieme dei muscoli che hanno la funzione di sostegno degli organi pelvici (utero, vescica, uretra e retto), mantengono la continenza urinaria e ano-rettale con una funzione prioritaria durante l’attività sessuale e nel parto.

La riabilitazione del pavimento pelvico è consigliata nei casi di: preparazione al parto, dopo il parto naturale e dopo un cesareo o altri interventi ginecologici; per problematiche di fertilità, per una sessualità dolorosa, nel post menopausa, nel post chirurgia (emorroidi, isterectomia, prostatectomia), per stipsi o incontinenza urinaria e/o fecale, per problemi di prolasso rettale-uterino o vescicale. Questo tipo di riabilitazione mira a ridurre le aderenze tissutali, le tensioni muscolari, legamentose e fasciali.

Il pavimento pelvico è l’insieme dei muscoli che hanno la funzione di sostegno degli organi pelvici (utero, vescica, uretra e retto), mantengono la continenza urinaria e ano-rettale con una funzione prioritaria durante l’attività sessuale e nel parto.

Il trattamento del pavimento pelvico è anche correlato alla zona lombo-sacrale per le sue relazioni legamentose e con il sistema nervoso autonomo. Per questo motivo la riabilitazione del pavimento pelvico con approccio osteopatico prevede il trattamento “locale” del pavimento pelvico ma anche il trattamento di tutte le zone correlate, per poter garantire un beneficio completo e duraturo per il paziente.

Per maggiori informazioni

CONTATTACI